Dall’emergenza un’altra occasione per fare del bene. Il Distretto 2120 vara la “Giornata dei Rotariani”

Terminata la fase di emergenza, Puglia e Basilicata si rimettono in moto con fiducia e speranza. Il dato positivo riguarda il piano sanitario: l’emergenza pandemica non ha causato i danni ingenti e irreparabili registrati purtroppo in altre regioni; il dato negativo, sul piano economico e sociale, è comune a tutto il resto d’Italia: nuove fasce di popolazione si sono aggiunte a quelle che già versavano in situazioni di estrema difficoltà prima della crisi e adesso combattono anch’esse con lo spettro della fame e della povertà.

Anche in questa delicata e importante fase di ripartenza, così come già accaduto durante la fase “acuta” dell’emergenza, il Rotary International rimane protagonista e risponde alle crescenti richieste di aiuto con interventi diffusi e capillari messi in campo dai Club.

In Puglia e Basilicata i presidenti dei Club che danno vita al Distretto 2120 hanno proposto al Governatore Sergio Sernia l’idea di sostenere una giornata dedicata ad azioni di rilancio di una vita all’insegna della normalità.

E’ nata così “La Giornata dei Rotariani”: il 13 giugno prossimo, in contemporanea, ogni Club metterà in atto un’azione di servizio nel proprio territorio di riferimento. Nel mirino, come accennato, ci sono le famiglie in difficoltà, ma anche scuole, ospedali e altri edifici pubblici.

In particolare, i Club della Basilicata effettueranno una serie di service ognuno all’interno del territorio di competenza; infatti il Club di Matera con il suo presidente Angelo Raffaele Braia donerà colonnine dispenser igienizzante all’interno degli Istituti coinvolti nel service “Rotary Club Matera al servizio delle nuove generazioni – preparazione al mondo del lavoro”; il Club di Melfi con la presidente Pina Cervellino provvederà alla distribuzione di alimenti nonché di occhiali da sole e da vista per bambini ed adulti ricevuti dal distretto per la Caritas di Melfi; i Club di Potenza e di Potenza Torre Guevara per mezzo dei loro presidenti Maria Teresa Lavieri e Vito Telesca doneranno alla città di Potenza dispenser igienizzanti con sensore da installare presso l’Ospedale San Carlo, il Comune, la Prefettura e il Palazzo di Giustizia ed anche montature per occhiali da adulti e bambini ricevuti dal distretto alla Caritas Diocesana di Potenza; il Club di Senise Sinnia ed il suo presidente Francesco Calderaro metterà in campo il suo service mediante l’installazione di colonnine dispenser igienizzante nelle scuole di Senise e comuni limitrofi; il Club Val d’Agri con il presidente Vincenzo Palermo offrirà del materiale informatico all’Istituto comprensivo Giacomo Racioppi di Moliterno ed il Club di Venosa e il suo presidente Aurelio Caggianelli effettuerà un service di assistenza alimentare alle famiglie bisognose attraverso la Protezione Civile, nonché dispositivi di protezione e colonnine dispenser disinfettante al centro anziani Sant’Antonio di Venosa.

0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *